Dottore Commercialista, Revisore Legale dei Conti e Pubblicista

Consulenza Societaria e Fiscale - Servizi Contabili e Paghe

Ora anche per le Entrate, no al bonus ristrutturazioni per la semplice sostituzioni dei sanitari. Lo avevamo già detto.

Non è detraibile dall’Irpef il 36-50% delle spese relative alle semplici sostituzioni dei sanitari, neanche se la vecchia vasca da bagno viene sostituita con un’altra vasca con lo sportello apribile o con un box doccia. Si tratta, infatti, di una manutenzione ordinaria, che è agevolata con il bonus edilizio solo per i bagni condominiali e non anche per quelli all’interno dei singoli appartamenti. La risposta delle Entrate è condivisibile e in linea con quanto anticipato nel Sole 24 Ore del 2 agosto 2014. L’agenzia, però, dovrà ora modificare la sua Guida al bonus edilizio, che nella tabella a pagina 28, mettendo la parola “sanitari” affianco alla semplice “sostituzione di impianti e apparecchiature”, sembra agevolare la sostituzione dei sanitari (wc, lavandino, box doccia, ecc.).

read more