Dottore Commercialista, Revisore Legale dei Conti e Pubblicista

Consulenza Societaria e Fiscale - Servizi Contabili e Paghe

15 Lug 2016

Nell’agenda del fisco 770 al 22 agosto


La proroga al 22 agosto non riguarda solo gli adempimenti fiscali e i versamenti che hanno scadenza ordinaria dal 1° al 20 agosto di ogni anno, ma anche quelli che scadono eccezionalmente il primo o il 2 agosto, perché il loro termine ordinario del 31 luglio è rispettivamente una domenica o un sabato. Si arriva a questa conclusione analizzando il calendario delle scadenze fiscali di agosto 2016, reso disponibile ieri nel sito internet delle Entrate, il quale prevede che scadranno il 22 agosto 2016, tra l’altro, sia le presentazioni telematiche del modello 770 (ordinario e semplificato) e del modello Iva TR di richiesta di rimborso o compensazione dell’Iva a credito del secondo trimestre 2016, sia i versamenti della seconda o terza rata delle imposte e dei contributi risultanti dal modello Unico delle persone fisiche non titolari di partita Iva, che hanno effettuato il versamento della prima rata rispettivamente entro il 6 luglio 2016 (ad esempio, perché socio di società con studi di settore) o entro il 16 giugno 2016. Questa proroga interessa, conseguentemente, anche le certificazioni uniche 2016, relative al 2015, che «non contengono dati da utilizzare per l’elaborazione della dichiarazione precompilata».

La proroga Tutte questi adempimenti (invio del 770 e dei modelli «Cu») o versamenti (rateizzazione per le persone fisiche senza partita Iva) scadrebbe ordinariamente il 31 luglio 2016, ma essendo questo giorno di domenica, vengono prorogati in automatico «al primo giorno lavorativo successivo» (articolo 7, comma 1, lettera h, del Dl 70/2011), che è il primo agosto. Per l’articolo 37, comma 11-bis, del Dl 223/2006 (a regime), però, tutti «gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme agli articoli 17 e 20, comma 4, del Dlgs 241/1997, che hanno scadenza dal 1° al 20 agosto di ogni anno, possono essere effettuati entro il giorno 20 dello stesso mese, senza alcuna maggiorazione». Si va, quindi, al 20 agosto 2016, il quale a sua volta è di sabato, pertanto la scadenza per quest’anno è lunedì 22 agosto 2016.

Certificazione unica La proroga del 770, ordinario e semplificato, al 22 agosto 2016 sposta a questa data anche la scadenza della trasmissione telematica da parte dei sostituti d’imposta delle certificazioni uniche 2016, che «non contengono dati da utilizzare per l’elaborazione della dichiarazione precompilata». Solo per questi modelli «Cu», infatti, la scadenza ordinaria del 7 marzo 2016 non è stata perentoria, quindi, è possibile effettuare l’invio entro la data di scadenza della presentazione del 770/2016, come stabilito dalla circolare 12/E/2016, risposta 8.8 (si veda Il Sole 24 Ore del 14 luglio). Il prossimo anno, anche questi modelli «Cu», scadranno entro il 7 marzo 2017, in quanto la proroga al 22 agosto riguarda solo quelli relativi al 2015.

Modello Iva TR Anche la presentazione della richiesta di rimborso o utilizzo in compensazione del credito Iva, relativa al secondo trimestre 2016 scade il 22 agosto 2016, invece, che il 31 luglio 2016. Con l’invio del modello in agosto, però, la compensazione in F24 del credito per importi superiori a 5mila euro slitta al 16 settembre 2016, quindi, se si desidera effettuare queste compensazioni (superiori a 5mila euro) già dal 16 agosto in poi, è necessario effettuare la trasmissione telematica nel mese di luglio. In generale, infatti, per importi superiori a 5mila euro, il credito Iva trimestrale può essere compensato in F24 per pagare imposte o contributi di natura diversa e/o nei confronti di diversi enti impositori, solo a partire dal giorno sedici del mese successivo a quello di presentazione dell’istanza trimestrale da cui il credito emerge.

 

Approfondimento dello Studio De Stefani all’articolo di Luca De Stefani su Il Sole 24 Ore del 15 luglio 2016

 

Richiedi una consulenza personalizzata

Post Tagged with